Pubblicato da: perlacqua | 1 giugno 2011

Iniziative pubbliche

Di seguito un primo elenco delle iniziative pubblicheche animeranno la regione i prossimi giorni.
Le informazioni sono in fase di aggiornamento.

Mercoledì 01 giugno Udine Libreria Feltrinelli ore 18.0
Mercoledì 01 giugno Aiello, Sala Civica ore 20.30

Mercoledì 01 giugno Gemona del Friuli ore 20.30
Venerdì 03 giugno Cormons ore 20.30
Domenica 05 giu Gemona/Sella S. Agnese Festa degli Aquiloni
Lunedì 06 giugno Cassacco ore 20.30


Lunedì 06 giugno Pagnacco 20.30
Lunedì 06 giugno Udine ore 16.00
Martedì 07 giugno Ronchis di Latisana
Mercoledì 08 giugno Gorizia Giardini Pubblici di Corso Verdi ore 18.00
Mercoledì 08 giugno Castions di Strada Trattoria La Levade ore 20.30


Mercoledì 08 giugno Pradamano ore 20.30
Giovedì 09 giugno Talmassons

Venerdì 10 giugno – Udine – dalle ore 18.00 – Festa di chiusura della Campagna Referendaria

Annunci
Pubblicato da: perlacqua | 1 giugno 2011

Giovedì 2 giugno – Biciclettate referendarie!

Il 2 giugno dalle piazze di Pordenone, Udine e Farra d’Isonzo partiranno le biciclettate per l’acqua bene comune.

Questi gli orari di partenza:

Farra d’IsonzoAcqua Bike “Pedalata per i sì”
Ritrovo alle ore 9.30 davanti alla chiesa di Farra con partenza alle ore 10.00, per procedere verso Mariano, Romans d’Isonzo e per finire a Gradisca d’Isonzo.

PordenoneCorriamo insieme per la ResPUBBLICA e per i Referendum
Dalle 8.30, dalle principali città e paesi della provincia, partiranno le carovane di cittadine/i che, in bicicletta, confluiranno al Parco Galvani di Pordenone entro le 10.30 della stessa mattinata. Dalle 10.30 e per circa un’ora, la carovana farà il giro di Pordenone e tornerà al punto di partenza per stare insieme; dal palco i Papu “modereranno” a modo loro gli interventi “a microfono aperto”.

UdinePedaliamo per l’acqua bene comune
Ritrovo in piazza I Maggio alle 16.30; l’itinerario toccherà le sedi del CAFC e della RAI, il teatro Giovanni da Udine e la casa dell’acqua di Tavagnacco.

Partecipate alla biciclettata più vicina muniti di bandiere, palloncini blu e ovviamente borracce con acqua di rubinetto per rinfrescarvi!

Pubblicato da: perlacqua | 2 maggio 2011

Consegna bandiere – Dodi e i Monodi

In occasione della festa del 1 maggio organizzata dall’ARCI territoriale di Udine presso il circolo Cas*Aupa, è stata consegnata la bandiere 2 Sì per l’acqua bene comune ai Dodi e i Monodi tra i primi sostenitori in regione della campagna acqua.

Consegna sul palco prima del concerto

 
Sabato 30 aprile 2011 alle ore 19.00 in Piazza Indipendenza a Cervignano si svolgerà un PRESIDIO PER L’ACQUA PUBBLICA a sostegno della campagna referendaria promosso dal Comitato della Bassa Friulana “2 si’ per l’acqua bene comune”.
L’evento è stato organizzato per dare ai mass media, ai cittadini ed alle Istituzioni un segnale forte in vista  del Referendum che ci porterà al voto i prossimi 12 e 13 giugno. Riteniamo doveroso manifestare partecipazione, unità e presenza per il “Bene Comune Acqua” che il Decreto Ronchi intende sottrarre alla gestione pubblica.
 
La data del 30 aprile, a poco più di un mese di distanza dall’apertura dei seggi, risulta di vitale importanza per dare alle persone interessate gli strumenti e l’entusiasmo necessari per farsi portavoce del sì e per coinvolgere a loro volta altri cittadini.
E’ in corso infatti un pericoloso attacco alla partecipazione democratica in questo Paese, proprio in questi giorni si sta cercando d’impedire al popolo italiano di decidere su temi importanti come quelli sottoposti ai quesiti referendari. Così come è successo per la soluzione legislativa approvata dal Parlamento in tema di energia nucleare che  calpesta l’intento dei promotori del referendum, ovvero l’uscita definitiva da tale fonte di energia. I due quesiti per la ripubblicizzazione dell’acqua sono stati promossi grazie ad una straordinaria partecipazione popolare, che ha portato alla raccolta di oltre un milione e quattrocentomila firme, a dimostrazione della volontà dei cittadini e delle cittadine italiani di esprimersi in modo diretto sulla gestione del servizio idrico.
Gli affrettati interventi legislativi sulle norme oggetto della consultazione referendaria, a meno di due mesi dalla stessa, hanno più il sapore di uno scippo di democrazia che di un “approfondimento legislativo”. A questo proposito dobbiamo sottolineare anche la gravità della situazione di stallo in cui si trova l’approvazione del regolamento in materia di comunicazione politica presso la Commissione di Vigilanza RAI, il cui ritardo, di fatto, impedisce alla maggior parte dei cittadini e delle cittadine italiani di accedere ad una corretta informazione sui referendum di giugno, come invece la Legge prevede.
Non permetteremo che i cittadini siano calpestati, faremo il necessario affinchè i referendum rimangano quello strumento garantito dalla Costituzione che permette la partecipazione attiva da parte dei cittadini alla vita politica del proprio paese. Ancora di più sono importanti la presenza nei luoghi di esercizio della cittadinanza, l’espressione orale e la sensibilizzazione culturale con con tutte le forme possibili.

Il Presidio, in cui contiamo di accogliere circa 150 persone dalle 19 in poi, sarà un momento per essere visibili e contemporaneamente informarsi ed informare. Avremo a disposizione materiali da distribuire e contiamo sugli interventi di numerosi esponenti degli Enti/Associazioni e Partiti aderenti al Referendum quali:
– Marco Iob del Comitato Regionale “2 si’ per l’acqua bene comune”
– Paolo Menis,     Consigliere regionale del Partito Democratico
– Marco Duriavig,  vicecoordinatore provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà

Seguiranno i concerti delle band I 56 K ON STAGE, THE DUCKERS, OSTERIA POPOLARE BERICA. L’Evento è organizzato dal Circolo Arci Sandro Pertini di Cervignano e dall’Arci della Bassa Friulana.
Funzionerà un Chiosco in piazza.

Per il Comitato referendario della Bassa Friulana, Valentina Bressan 349.5745479

Prosegue la campagna “Una bandiera per ogni balcone”: aderiscono alla campagna anche il sindaco di Udine Furio Honsell e il campione del mondo di ciclocross Daniele Pontoni

Consegna al sindaco di Udine Honsell

 

Consegna al campione del mondo di ciclocross Pontoni

 

 
Pubblicato da: perlacqua | 21 aprile 2011

Pubblicato da: perlacqua | 22 marzo 2011

Manifestazione nazionale a Roma sabato 26 marzo

La campagna referendaria entra nel vivo e il popolo dell’acqua torna in piazza con una grande Manifestazione Nazionale a Roma il 26 marzo a sostegno della Campagna Referendaria “2 Sì per l’Acqua Bene Comune”.

Una manifestazione aperta, allegra e plurale.
Per lanciare la vittoria dei SI ai referendum per l’acqua bene comune.
E per dire che un’altra Italia è possibile. Qui ed ora.

Perché solo la partecipazione è libertà.
Perché si scrive acqua e si legge democrazia.

Per maggiori informazioni clicca qui

Pubblicato da: perlacqua | 22 marzo 2011

Le iniziative del 19 marzo in FVG

Dopo la presentazione ufficiale del Comitato Referendario “2 Sì per l’Acqua Bene Comune” del FVG, sabato 19 marzo in diverse piazze della regione sono stati organizzati banchetti informativi e di raccolta fondi .
Nelle immagini le iniziative di Monfalcone e Udine

Pubblicato da: perlacqua | 14 marzo 2011

Al via la campagna referendaria in Friuli Venezia Giulia

Al via anche in Friuli Venezia Giulia la campagna referendaria “2 SI PER L’ACQUA BENE COMUNE”
Presentato a Udine il Comitato Referendario Regionale e le prime iniziative pubbliche

Presentazione comitato referendario FVG 2 Sì per l'acqua bene comune “Oltre 1.400.000 cittadini italiani nella primavera 2010 hanno firmato la richiesta di un referendum contro la privatizzazione della gestione dell’acqua, di cui oltre 34.000 firme sono state raccolte nella nostra Regione: è stata la più grande raccolta di firme della storia del nostro Paese.
Il motivo principale di questa straordinaria mobilitazione è semplice: l’acqua è un bene comune e un diritto umano universale.  Un bene essenziale che appartiene a tutti, nessuno può appropriarsene, né farci profitti” così Massimo Moretuzzo a nome del neo-costituito Comitato “2 SI PER L’ACQUA BENE COMUNE” del Friuli Venezia Giulia ha aperto la presentazione alla stampa del Comitato Promotore Referendario, avvenuta venerdì 11 marzo nella sede del Comune di Udine, a Palazzo D’Aronco e l’avvio della Campagna Referendaria per l’acqua pubblica anche in Friuli Venezia Giulia. “Dopo l’approvazione dei quesiti referendari da parte della Corte Costituzionale, ora i cittadini italiani saranno chiamati alle urne, entro il 15 giugno – ha proseguito Moretuzzo – e servirà l’impegno di tutti noi per superare la sfida del raggiungimento del quorum: ma siamo convinti che il valore unico di questo diritto umano inalienabile, che le persone di ogni ceto e appartenenza politica hanno ben testimoniato nel momento della raccolta firme, supererà tutte le barriere e porterà tutti i cittadini italiani maggiorenni a votare 2 sì per l’acqua pubblica”.

Sono state quindi presentate le prime iniziative pubbliche che il Comitato metterà in atto già dal fine settimana del 19/20 marzo, anche in previsione della giornata mondiale dell’acqua (22 marzo): banchetti informativi e incontri pubblici di sensibilizzazione nel prossimo fine settimana animeranno le piazze di S. Vito al Tagliamento, Gorizia, Monfalcone, Pordenone (mattina al Mercato; pomeriggio piazza Cavour), Spilimbergo, Staranzano e Udine (mattina al mercato di Viale Vat; Piazza S. Giacomo). A Udine banchetti informativi sono previsti anche Sabato 26 marzo in occasione della 2° giornata “Udine senza plastica”.

Furio Honsell, sindaco di Udine, primo firmatario di questa Regione della richiesta del referendum, ha ricordato come “l’acqua pubblica sia l’ultimo baluardo che tutti i cittadini e gli amministratori dovrebbero difendere, per preservare i beni comuni e i servizi pubblici essenziali dalla privatizzazione forzata, finalizzata al profitto di pochi. Per questo – ha concluso Honsell – la giunta comunale udinese ha subito approvato una delibera di sostegno alla campagna referendaria”.

“I nostri giovani devono sentirsi protagonisti nel riconquistare gli spazi democratici e di partecipazione persi in questi anni, a partire da questo referendum per l’acqua bene comune” – ha detto invece Luciano Rapotez, segretario regionale ANPI, ricordano il valore simbolico di questa “battaglia per la riconquista dell’acqua, la cui raccolta firme non a caso è stata avviata il 25 aprile dell’anno scorso. Al prossimo congresso nazionale dell’ANPI porterò dal Friuli un ordine del giorno specifico sul sostegno alla campagna referendaria” ha concluso Rapotez.

Un appello a sostegno della campagna referendaria è stato presentato in conferenza stampa anche da esponenti del mondo della cultura dello spettacolo e dello sport del Friuli Venezia Giulia: tra i primi aderenti Claudio Moretti, attore “l’acqua deve essere pubblica perché se l’acqua è di tutti, tutti ne avranno cura… se l’acqua è di pochi, si faranno solo gli interessi di quei pochi…” ha commentato Moretti presentando un accorato elenco di “perché l’acqua deve essere pubblica”; Francesco Tullio Altan – autore di fumetti, disegnatore che ha realizzato un’apposita vignetta per la campagna referendaria presentata a Udine in anteprima nazionale; Giorgio Pressburger – regista, scrittore, drammaturgo; Snaidero Basket; Dodi e i Monodi – musicisti.
Questa è la vignetta che Altan ha disegnato appositamente per la campagna referendaria:

Il Comitato Referendario FVG ha infine rilanciato l’appello al Governo per l’accorpamento della giornata di voto con quella delle elezioni Amministrative: “riteniamo ingiustificabile in un periodo di crisi economica come quello attuale che vengano indetti tre appuntamenti elettorali nel giro di un mese e mezzo (amministrative, ballottaggi, referendum) con un aggravio della spesa pubblica di oltre 400 milioni di Euro” ha concluso Moretuzzo – “per questo chiediamo al Governo e alle forze politiche e istituzionali l’accorpamento della data del referendum con quello delle prossime elezioni amministrative. Rispettando la sovranità popolare, risparmiando denaro pubblico ed evitando l’assurdità di ritrovarsi alle urne per ben tre volte in poche settimane.”

E’ stata infine presentata la Manifestazione nazionale che si terrà a Roma sabato 26 marzo

Pubblicato da: perlacqua | 10 marzo 2011

Invito Conferenza Stampa

Conferenza Stampa di Presentazione del Comitato Referendario

“2 SI PER L’ACQUA BENE COMUNE”

e avvio della Campagna Referendaria in Friuli Venezia Giulia
VENERDI’ 11 MARZO ORE 11.30– Comune di Udine
Palazzo D’Aronco, Sala delle Cerimonie

 Oltre 1.400.000 cittadini italiani nella primavera 2010 hanno firmato la richiesta di un referendum contro la privatizzazione della gestione dell’acqua, di cui oltre 34.000 firme sono state raccolte nella nostra Regione.

 E’ stata la più grande raccolta di firme della storia del nostro Paese.

 Il motivo principale di questa straordinaria motivazione è semplice: l’acqua è un bene comune e un diritto umano universale.

Un bene essenziale che appartiene a tutti. Nessuno può appropriarsene, né farci profitti.

 Dopo l’approvazione dei quesiti referendari da parte della Corte Costituzionale, ora i cittadini italiani saranno chiamati alle urne, entro il 15 giugno.

 Il neo-costituito Comitato Referendario del Friuli Venezia Giulia “2 SI PER L’ACQUA BENE COMUNE” incontrerà la Stampa per presentare il Comitato Referendario del Friuli Venezia Giulia, le motivazioni, le prossime tappe della campagna referendaria in Friuli Venezia Giulia, le iniziative in programma nella nostra regione in occasione della giornata mondiale dell’acqua (22 marzo) e l’adesione alla manifestazione nazionale del 26 marzo a Roma, nel corso della conferenza stampa di VENERDI’ 11 MARZO alle 11.30 nella sede del Comune di Udine (Palazzo D’Aronco), Sala delle Cerimonie.

 Interveranno:

 –  Massimo Morettuzzo, Comitato 2 SI PER L’ACQUA BENE COMUNE DEL FRIULI VENEZIA GIULIA

 – Furio Honsell, sindaco di Udine

 – Luciano Rapotez, segretario regionale ANPI

 –  I primi “esponenti del mondo della cultura, dello spettacolo e dello sport del Friuli Venezia Giulia” che hanno aderito all’appello del Comitato promotore in difesa dell’acqua pubblica.

  – altri rappresentanti delle associazioni aderenti al neo-costituito Comitato Regionale di Udine, Pordenone, Gorizia e Trieste.

 
Con cortese invito di partecipazione alla Conferenza Stampa e massima diffusione.

Ufficio stampa Comitato Promotore Referendum FVG
Clara Canci 347 1628663  

Vogliamo togliere l’acqua dal mercato e i profitti dall’acqua.
Vogliamo restituire questo bene comune alla gestione condivisa dei territori.
Per garantirne l’accesso a tutte e tutti. Per tutelarlo come bene collettivo.
Per conservarlo per le future generazioni

Scarica l’invito in formato .pdf
InvitoCS2SIPERLACQUA

« Newer Posts - Older Posts »

Categorie